Font Size

Direction

Cpanel

La Linea di Pace, 2009

JANANA SPRING MOBILE FESTIVAL:
il teatro e l'arte nei campi profughi palestinesi in Libano


Proseguono gli scambi artistici e culturali tra Deposito Dei Segni di Pescara e il Centro AL-JANA/ARCPA di Beirut. Dal 5 al 23 aprile Cam Lecce e Jörg Grünert parteciperanno nuovamente al Janana Spring Mobile Festival. Organizzato da Arcpa, in collaborazione con il Children Friendly Library Network, una rete che coinvolge 57 biblioteche, il festival si pone come ponte per l’integrazione tra le comunità libanesi e le comunità dei profughi palestinesi presenti in Libano.

«Il Janana Spring Mobile Festival è pensato come avvenimento fortemente ludico, si annuncia nei campi attraverso un imbonitore speciale: un autobus da cui, come le carovane dei commedianti dell’arte, scende una chiassosa e allegra compagnia che dispensa arte, clownerie, teatro di strada e divertimento, portando in parata colori e scompiglio nei campi, travolgendo, con sorrisi e gioia per alcune ore, la miseria dei campi poveri».
 
Il Festival è preceduto da diverse attività e coinvolge centinaia di bambini e giovani delle comunità, che presentano lavori creativi preparati appositamente dalle Ong locali, già impegnate a promuovere, nelle singole biblioteche, letture espressive, narrazioni orali, proiezioni di film, giochi all’aperto, giochi di espressione corporea, drammatizzazioni di storie, percorsi didattico educativi di pittura e artigianato.
Image
Durante la settimana precedente il Festival Cam Lecce e Jörg Grünert condurranno un workshop sulla costruzione di grandi burattini di strada, grandi puppet per raccontare fiabe. Verrà messa in scena la fiaba palestinese: "Il gatto e il latte” che sarà drammatizzata e presentata durante le giornate del festival. A rappresentarla saranno giovani operatori che parteciperanno al workshop, e che di anno in anno aggiungono piccoli tasselli alla loro formazione anche attraverso il “Teatro didattico” del Deposito Dei Segni. Il workshop è rivolto a giovani operatori locali che operano nei campi profughi e nelle aree svantaggiate ed emarginate del Libano, i quali incrementano la loro competenza professionale anche attraverso le tecniche del teatro e dell’arte. Durante le giornate del Festival, Cam e Joerg parteciperanno, in prima persona, alle parate di taetro di strada. Dello staff del Deposito Dei Segni farà parte, per un reportage, il fotografo Jacopo Pasqui.
Image Image
Il progetto LA LINEA DI PACE è finanziato da: Regione Abruzzo, Province di Teramo e Pescara, le città di Pescara, Spoltore, è patrocinato dalle Presidenze della Giunta e del Consiglio Regionale, dall'Università degli Studi di Teramo (Facoltà di Scienze Politiche), dall'Università “Gabriele d'Annunzio” Pescara-Chieti (Facoltà di Scienze Sociali e Facoltà di Lingue e Letterature Straniere), dal Comune di Nereto, di Giulianova, dall’Aicrre Abruzzo, dalla CGIL Regionale e dalle Camere del Lavoro Territoriale di Pescara e Teramo. 

Ufficio stampa “La linea di pace”
Cristina Mosca - Tel. 328/4131195
AddThis

Donazioni

Puoi aiutare Deposito dei Segni Onlus facendo una donazione attraverso Paypal

Enter Amount:

You are here Pace e diritti umani La Linea di Pace La Linea di Pace, 2009